Linkedin stories, per raccontare la tua giornata lavorativa

Linkedin stories, per raccontare la tua giornata lavorativa

Tra qualche mese arriveranno le Linkedin Stories. O almeno queste sono le novità annunciate per il 2020 da quello che è ormai un social a tutti gli effetti, Linkedin, appunto.

Sì, perché per essere allettanti e risultare all’altezza dei competitor… bisogna accettare qualche compromesso. Bisogna adeguarsi. Lasciarsi contaminare, se necessario. Ma in cosa consisterà questa nuova funzionalità di Linkedin? Ed in che modo potrà essere utilizzata? A cosa servirà?

Continua a leggere per avere qualche risposta in più.

Linkedin Stories: a cosa serviranno?

Già altri social network hanno dimostrato il livello di engagement derivante dall’utilizzo delle stories. Dunque, anche la piattaforma social by Microsoft ha deciso di testarne la sua efficacia. Ma in che modo una funzionalità nata per i social di intrattenimento – come Facebook e Instagram – può dimostrarsi utile per un social improntato sul lavoro?

Eccoti la risposta. Le stories rappresenteranno, in questo contesto, una sorta di spezzoni concreti di curriculum. Esse, cioè, mostreranno in una manciata di secondi quella che è la giornata lavorativa del soggetto registrato che deciderà di farne uso. Una sorta di biglietto da visita immediato e d’impatto, che potrà aiutare le aziende nelle loro operazioni di recruitment del personale.

Quando le stories saranno attive su Linkedin?

Come abbiamo accennato, le informazioni che abbiamo sono molto approssimative, per il momento. Nel dettaglio, come annunciato da Pete Davis – Senior Director Of Product Management LinkedIn – il team di Linkedin sta ancora facendo test sull’efficacia delle stories. Ma nell’arco di quest’anno le cose potrebbero cambiare.

Stiamo attualmente testando le Linkedin Stories internamente e non vediamo l’ora di testarle con i nostri membri nei prossimi mesi”, ha annunciato sul blog Pulse l’esponente di Linkedin.Abbiamo già imparato così tanto sulle possibilità uniche che le Stories possono offrire in un contesto professionale. Ad esempio, il formato Stories è ottimo per condividere momenti chiave di eventi di lavoro e lo stile narrativo full-screen semplifica la condivisione di consigli e trucchi per lavorare in modo più efficiente”.Non vedo l’ora – ha aggiunto Davis – di scoprire come le storie renderanno più creativo e autentico il modo in cui gli utenti condividono la loro vita lavorativa, in modo che possano costruire e coltivare le relazioni necessarie in un’ottica di produttività e di successo professionale”.

 

Commenti Facebook


2020 © prolutionblog.com - All rights reserved.